6 de julio de 2012

COMUNICATO DELLA PRESIDENTE





CALENDARIO  SLP 2012/2013


Cari Colleghi,

vi invio il promemoria delle attività per l’anno 2012/2013, invitandovi a prenderne nota fin da ora.
Ma prima di passare al nostro calendario, vi segnalo l’evento che scandirà la ripresa dopo l’estate: le Giornate dell’ECF del 6 e 7 ottobre a Parigi, su “Autismo e psicoanalisi”, molto importanti per le questioni di attualità clinica e politica che costituiranno un rilancio e un approfondimento di molti dei temi che hanno attraversato, nei mesi scorsi, l’Europa psicoanalitica polarizzando il dibattito intercorso nelle Scuole del Campo Freudiano, ed anche nella nostra Scuola, con i contributi comparsi su “Osservatorio Autismo”. L’informazione su queste Giornate è già passata sulla lista della nostra e delle altre Scuole, ed ancora verrà ripetuta. Nel dritto filo di questo tema,
-Il 12 ottobre a Venezia, avrà luogo la Giornata dal titolo: Autismo: dalla parte del soggetto. In ricordo di Martin Egge”.
-Il 24 novembre a Milano si svolgerà la Conversazione Clinica, coordinata dal presidente EFP Gil Caroz, dal titolo:“La pratica clinica nella Scuola della Passe”. In essa rifletteremo sull’esperienza psicoanalitica orientata dalla prospettiva della passe. Prospettiva intesa anche come valorizzazione della pratica in quanto psicoanalitica, come esperienza soggettiva, come trasmissione di una elaborazione del suo reale, infine come messa a disposizione di una modalità del sapere e di ciò che sfugge alla sua presa, ma non alla possibilità di rendere conto dei suoi effetti in rapporto al proprio inconscio e a quello di altri di cui ci si autorizza a funzionare come psicoanalisti.
-L’appuntamento annuale, ormai divenuto di consuetudine, con la psicoanalisi alla prova degli altri saperi, è per il 16 febbraio 2013, data del III Forum della SLP, quest’anno a Bologna. Esso riguarderà le tematiche più politicamente urgenti per noi, quali l’autismo, la valutazione, l’approccio comportamentista e cognitivista all’infanzia e ai suoi disturbi. Prenderà, inoltre, in esame le trasformazioni della scienza in rapporto a queste problematiche, che ci preme affrontare nella misura in cui viene a costruirsi attraverso di esse una pseudoarmatura soggettiva che ci fa scambiare il soggetto, già dalla sua espressività infans, per l’individuo protocollato. Il titolo che racchiude, ed estende la destinazione di chi sarà invitato a dialogare con noi, è il seguente: “Il bambino, oggetto della scienza”.
-Infine, il nostro Convegno Annuale, a Milano, l’11 e 12 maggio 2013, che proseguirà, anche tematicamente, in un certo senso, l’argomento dell’indimenticabile Congresso svoltosi a Bologna nel giugno scorso. Il titolo, su cui già i Colleghi di alcune Segreterie sono al lavoro è: “I resti sintomatici. La psicoanalisi di fronte all’al di là del terapeutico”. Ancora, la pratica clinica e i problemi che pone quando è inscritta in un discorso che ha nel posto dell’agente l’oggetto a e il suo insignificabile, l’oggetto a e la sua irriducibilità all’omeostasi terapeutica, al ripristino salutista, alla soluzione armonica e condivisa delle impasses soggettive residuali alla messa in un certo ordine del godimento.
L’attività dei Cartelli, in piena ripresa grazie al programma e alle proposte del Responsabile Nazionale Amelia Barbui, potrebbe, nel corso dell’anno 012/013, prevedere, eventualmente, degli incontri.
A breve, le informazioni per i primi due appuntamenti.
Cari Colleghi, apprezziamo il relax estivo che il grande e fruttuoso lavoro di quest’anno ci ha
fatto meritare, spaziamo con le letture alla ricerca di sempre nuove idee, e auguriamoci un’ottima estate e un’ottima ripresa settembrina!
Un caro saluto
Paola Francesconi
Presidente SLP